OTTOBRE: IL MESE DELLA PREVENZIONE 

ODONTOIATRICA!

Informazione e consigli pratici per la prevenzione orale e salute del vostro sorriso e di quello dei vostri figli!

La fine dell’estate coincide quasi sempre con il ritorno alle abitudini di tutti i giorni: il lavoro, la scuola per

i più giovani, sport e palestra, e la pizza del sabato sera!

Ma attenzione! Oltre a questi, tra gli impegni fissi, nella vostra agenda dei prossimi mesi non dovranno

mancare gli appuntamenti per prendersi cura della vostra salute e del vostro benessere.

In particolare, ottobre è il Mese della Prevenzione Dentale, e, per questo motivo, oggi vogliamo dare qualche consiglio per prendervi cura del vostro sorriso 😬

L’importanza della prevenzione in odontoiatria

Anche se può sembrare scontato, ponetevi questa domanda: perchè la prevenzione è importante in campo dentale? Se non avete le idee chiare vi aiutiamo noi!

Giocare d’anticipo quando si parla della salute è sempre la scelta migliore, e lo è altrettanto quando si parla del proprio sorriso.

Agire prontamente significa, infatti, non solo prevenire possibili difetti estetici, ma anche avere sotto controllo rischi correlati a patologie che possono sopraggiungere, soprattutto quando, come frequentemente accade, non abbiamo le competenze necessarie per riconoscere i primi sintomi.

I 3 fattori che influenzano la nostra salute orale

I fattori che influenzano la nostra salute orale sono principalmente tre: una corretta alimentazione, una buona igiene orale e dei controlli periodici dal dentista.

Un’accurata pulizia dentale quotidiana (…a proposito leggi il nostro articolo Spazzolino elettrico o manuale: qual è la scelta migliore?) è il primo passo per prendersi cura della propria bocca.

Però non basta! La quotidiana igiene orale deve essere necessariamente integrata con una periodica pulizia dentale professionale: molte volte è proprio l’igienista il primo protagonista nella prevenzione di carie, di problemi gengivali ed altre patologie, che solo un occhio esperto è in grado di intercettare precocemente.

La prevenzione dentale per i più piccoli, cosa cambia per i bambini?

Anche per i bambini valgono le stesse regole, ma con alcune accortezze in più.

L’ideale sarebbe far visitare il bambino dal dentista, o ancora meglio dal pedodontista – che differenza c’è? Ne abbiamo parlato in un nostro articolo precedente!, già all’età di un anno.

Questo non tanto per effettuare una vera e propria visita, quanto per informare correttamente i genitori sulle più opportune misure di igiene orale per il bambino e soprattutto intercettare quelle abitudini viziate che, nel tempo, possono provocare o peggiorare malformazioni della bocca e dei denti.

I primi contatti con il dentista sono fondamentali per un bambino, infatti, il professionista odontoiatra è una figura che lo accompagnerà per tutta la vita. Pertanto, un atteggiamento positivo e incentrato sulla prevenzione ha, infatti, il vantaggio di creare nel piccolo paziente un sentimento di fiducia, il cui ricordo, negli anni a seguire, faciliterà il suo rapporto con l’ambiente odontoiatrico.

Infine, pensando a voi genitori, abbiamo preparato una breve guida per punti in grado di illustrare tutti i passi da compiere per prendersi cura della salute orale dei propri figli. La trovate qui!.

 

Disturbi orali ed altre patologie?

Le connessioni tra odontoiatria, diabete, cardiopatie, patologie renali ed articolari.

Molti ritengono due universi separati le patologie orali e quelle che riguardano il resto del corpo. I legami, invece, sono numerosissimi e dimostrano quanto la salute della bocca sia importante per il benessere complessivo del nostro corpo.

Basti pensare al legame tra diabete e patologie orali: è ormai dimostrato infatti che il paziente diabetico sviluppa fattori di rischio più alti per l’insorgenza di patologie orali e parodontali, ma d’altro canto può curarle efficacemente se diagnosticate per tempo.

Inoltre, la relazione tra diabete e patologie orali ha anche degli aspetti di reciprocità: le malattie gengivali possono influire negativamente sul controllo del glucosio nel sangue, peggiorando la condizione diabetica a causa del rilascio di ormoni iperglicemizzanti che portano un aumento della glicemia.

Il diabete non è l’unica patologia correlata con la salute della bocca. Anche i pazienti affetti da disturbi cardio-vascolari devono essere trattati secondo protocolli specifici. Ad esempio, sarà cura del dentista assicurarsi di possedere il quadro clinico completo del paziente prima di intraprendere un intervento chirurgico, un’estrazione dentaria, od anche una semplice igiene dentale.

 

Conclusioni

La prevenzione è la miglior arma nelle mani dei pazienti per garantire la salute e il benessere della bocca e del loro organismo.

L’approccio alla prevenzione in odontoiatria cambia in funzione dell’età del paziente.

In particolare, quando parliamo di bambini, sono necessarie alcune accortezze che il dentista, e soprattutto il genitore, deve adottare in studio e a casa. Perciò, diventa fondamentale affidarsi a professionisti specializzati nella cura dei più piccoli, come il Pedodontista.

L’equipe dei I nostri studi di Acquaviva delle Fonti (Bari), ed Ostuni è specializzata nella cura dei pazienti in età pediatrica grazie a protocolli adottati appositamente per i bambini. Vieni a conoscerci! 

Via Pio X (Angolo Via Roma)

ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Via Nino Sansone 34

OSTUNI (BR)

Centri Odontoiatrici Grilli

tel: 080.757106

© 2019 // _nauta